Carrello vuoto

I Fratelli Caponi

Pubblicato il 19/03/2017

Le origini della pizza risalgono a tempi antichissimi; si hanno, infatti, tracce di focacce cotte in forno a legna fin dal Medioevo. Il nome dato a questa prelibata pietanza, sembra che derivi da una alterazione del termine “pitta”: una sorta di disco di pasta di pane schiacciato utilizzato nei forni per testarne la temperatura prima delle successive infornate, quindi una sorta di impasto prova da buttare.

La pizza è un piatto che si è disperso in tutta Italia sin dall’inizio, diventando in questo modo il piatto povero per eccellenza. La ricetta vera e propria, però, viene fatta risalire nel ‘500 quando in Campania prendeva forma la prima pizza chiamata mastunicola condita con strutto, basilico e pepe. Si ebbe, in seguito, una rivoluzione con l’arrivo del pomodoro; le pizze venivano cotte dai fornai e vendute nelle bancarelle dai venditori ambulanti, sfamando così anche le classi più povere.

L’origine della pizza moderna, invece, risale alla storia che lega Raffaele Esposito e la regina Margherita di Savoia. Raffaele, un pizzaiolo campano, in occasione della visita della regina nel 1889 dedica alla sovrana un disco di pasta condito con basilico, mozzarella e pomodoro e cotto nel forno a legna.

Siamo nel XX secolo, la pizza si diffonde non solo in tutta Italia, ma successivamente anche fuori dai confini nazionali. La città di Napoli è una delle prime città in cui nascono pizzerie che tutt’oggi sopravvivono, portando avanti una storica tradizione familiare. Andando avanti con gli anni, la pizza venne diffusa in tutto il mondo, grazie agli emigranti italiani che portano nelle grandi città una tradizione patriottica.

Si può ben dire che la pizza è attualmente uno dei cibi più diffusi al mondo, seppure con sostanziali differenze di stile fra nazioni ma anche tra le diverse regioni italiane.

Per chiunque decida di trascorrere una serata in compagnia, mangiando un’ottima pizza e sorseggiando un buon vino tra una risata e l’altra, non può non recarsi presso la trattoria verano, unica nel suo genere, capace di creare un’atmosfera rilassante e piacevole. L’obiettivo che accomuna tutto lo staff dei Fratelli Caponi, è quello di coccolare il palato dei clienti e avvolgerli dagli unici sapori partenopei della trattoria verano rispettando così la tradizione secolare di quella che può essere considerata una Signora Pizza.